mac-insieme-story-2.jpg

Il programma di parent training è indirizzato ai genitori che sono alla prima esperienza di parent training o che hanno frequentato in maniera saltuaria i percorsi precedenti.

Inizio  ottobre 2018 . 

Leggi tutto...

La mancata acquisizione delle autonomie di base o la strutturazione di modalità inadeguate mette a repentaglio la partecipazione della persona alle attività sociali della comunità, con inevitabili ulteriori conseguenze sul piano emozionale. Per autonomie di base intendiamo tutti i compiti di cura primaria della persona, come mangiare, vestirsi, lavarsi, controllare gli sfinteri e le abilità domestiche ed anche le abilità di orientamento e mobilità. Molte di queste abilità possono essere insegnante in un contesto di apprendimento strutturato all’interno di un percorso psicoeducativo a cui poi dovrà seguire la generalizzazione e il mantenimento in tutti gli ambienti di vita quotidiana.

Nel lavoro educativo con le persone con disabilità visiva ci si è resi conto di quanto importante sia il ruolo giocato dalle abilità di autonomia per aumentare il grado di autodeterminazione ma anche di integrazione e partecipazione sociale.
Il corso si propone di offrire una serie di informazioni e indicazioni tecniche agli insegnanti ed educatori, grazie alle quali aiutare la persona non vedente o ipovedente ad acquisire sicurezza e indipendenza disponendosi così ad affrontare con competenza situazioni ed ambienti sia noti che sconosciuti. Saranno illustrati gli aspetti psicologici e comportamentali della minorazione visiva, nonché presentante le tecniche di accompagnamento e di protezione e gli accorgimenti utili in relazione alle barriere percettive.

Modalità: Nell’ambito del corso si realizzeranno attività di discussione e simulazioni di situazioni concrete, allo scopo di orientare i partecipanti a costruire un progetto educativo che guardi al progetto di vita e alle autonomie possibili.
In particolare saranno trattati argomenti inerenti strategie e processi di insegnamento-apprendimento di abilità per la vita quotidiana nella persona con disabilità visiva.
Oltre che in lezioni frontali i corsisti saranno impegnati in attività di lavoro in piccolo gruppo, studio di casi clinici e progettazione di interventi.

Contenuti:

  1. La persona non vedente e ipovedente: aspetti psicologici e comportamentali della minorazione visiva; 
  2. L’Intervento sulle Autonomie personali 
  3. La Valutazione delle abilità di autonomia (guida ai progressi e check list) 
  4. La Task-Analysis 
  5. L’utilizzo della visualizzazione per supportare l’autonomia 
  6. Le tecniche cognitivo-comportamentali: Shaping; Prompting; Fading; Chaining; Guida graduata - Video-modeling per facilitare l’autonomia; 
  7. La strutturazione spazio temporale a casa, a scuola e nel contesto lavorativo; 
  8. Barriere architettoniche e percettive;
  9. Tecniche di accompagnamento e di protezione; 
  10. Muoversi nell’ambito della sicurezza; 
  11. Attraversamenti pedonali; 
  12. Orientarsi e fruire dello spazio, viaggiare con i mezzi di trasposto;
  13. Tecnologie assistive

Organizzatori: la Fondazione MAC insieme di Salerno, in collaborazione con il MAC, (accreditato dal M.I.U.R., con decreto del 23/5/2007, come soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola)

Destinatari: il laboratorio è rivolto a insegnanti curricolari e di sostegno, pedagogisti, educatori, psicologi, assistenti alla comunicazione, assistenti sociali, ecc.

Calendario degli incontri: il corso avrà durata complessiva di 9 ore così distribuite:

  • lunedì 09 aprile 2018 (15:30-18:30)
  • lunedì 23 aprile 2018 (15:30-18:30)
  • lunedì 14 maggio 2018 (15.00-18.30)

Sede del corso: Fondazione Mac insieme via Vernieri 34 – Salerno

Conduttori del corso: Domenico Vaccaro e Michela De Rosa 
                                     (pedagogisti Fondazione MAC insieme)

Contributo per le spese di segreteria: a ciascun corsista sarà richiesto un contributo di 20,00 euro a copertura delle spese di segreteria e per il materiale didattico. Tale contributo sarà versato il primo giorno di corso.

Segreteria iscrizioni: Fondazione MAC insieme, Via M. Vernieri, 34 – 84125 Salerno, tel. 089236081 oppure al numero 338 – 3436522; per informazioni e per l’iscrizione visita il sito della Fondazione MAC insieme (www.fondazionemacinsieme.org)
Le iscrizioni (massimo 15) saranno accettate secondo l’ordine di arrivo, dovranno pervenire tramite il link dedicato sul sito della fondazione entro il 02 aprile 2018.
Il corso sarà attivato solo se si raggiungerà il numero minimo di 8 iscrizioni.

Il numero d'iscrizioni per la prima edizione del corso è stato raggiunto ed è stata creata successivamente  una lista d'attesa. Visto il grande interesse tutti coloro che hanno lasciato i propri dati saranno avvisatvi o di eventuali nuove edizioni.
 

Attestato: per ciascun giorno di frequenza verrà rilasciato certificato di partecipazione.
                  Al termine del corso sarà rilasciato l’attestato finale.

La Fondazione MAC Insieme, nell’ambito delle sue attività a sostegno delle persone con disabilità e delle loro famiglie, intende avviare nel mese di giugno 2017, degli incontri di osservazione educativa in sede circa l’attività ludica.

È oramai assodato che i genitori per ovvie ragioni attribuiscono al gioco e al momento ludico uno spazio molto marginale; lo scopo dell’iniziativa è quello di facilitare la conoscenza su come l’attività ludica può essere una modalità di insegnamento di abilità anche complesse.

Obiettivi

favorire l’interazione genitore-figlio attraverso l’attività ludica, creare dei momenti e degli spazi dedicati al gioco condiviso inteso anche come momento di scambio di emozioni positive oltre che di apprendimento.

Modalità operative

Gli incontri sono rivolti ad un numero contenuto di famiglie, massimo cinque, per consentire un coinvolgimento attivo e produttivo.
Sarà preso in considerazione l’ordine cronologico di arrivo delle iscrizioni.
Il percorso sarà così articolato:

  • nr. 1 incontro iniziale di gruppo con tutti i partecipanti, per la presentazione teorica e la predisposizione degli elementi per la documentazione dei percorsi;
  • nr. 1 incontri di osservazione individuale (genitore/i con figlio/a);
  • nr. 1 incontro individuale (con il/i genitore/i) con analisi condivisa degli elementi emersi; 
  • nr.1 incontro di socializzazione di gruppo e di analisi conclusiva dell’esperienza.

Il programma prevede in totale n°4 incontri, della durata di 60 minuti, gli incontri saranno coordinati da Domenico Vaccaro psicologo / pedagogista e Michela De Rosa pedagogista.

Il primo incontro e l’ultimo incontro saranno svolti in gruppo.
Il primo incontro si svolgerà lunedì 26 giugno 2017, dalle ore 17.30 alle ore 18.30, presso la sede della Fondazione Mac insieme a Salerno. Nel corso del primo incontro saranno concordate le date dei 2 incontri successivi individuali. L’incontro conclusivo di gruppo è previsto per venerdì 21 luglio 2017 dalle 17.30 alle 18.30.
Per informazioni: Fondazione MAC Insieme, via Michele Vernieri, n° 34 - 84125 Salerno tel 089-236081.
Le iscrizioni vanno perfezionate entro il 20 giugno 2017 tramite l’apposita scheda sul sito www.fondazionemacinsieme.org

Il programma di parent training breve è suddiviso in 3 incontri. Gli incontri prevedono di affrontare una tematica per volta, ma, allo stesso tempo, fanno parte di un percorso che ha prioritariamente uno scopo: offrire ai genitori informazioni circa le competenze educative in grado di sostenere l’azione riabilitativa. Ogni incontro dura circa 90 minuti.

Leggi tutto...

Back to top

Questo sito usa cookie tecnici per il corretto funzionamento, cookie analitici per raccogliere dati in forma anonima e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Accettando acconsenti all’uso dei cookie.